Martina Zura Puntaroni parla agli scout seduti in cerchio

Piantumazione sostenibile con gli scout a Civitanova Marche

Una nuova piantumazione sostenibile si è svolta nel pomeriggio di sabato 24 febbraio presso la Fattoria didattica “Le erbe e il mare” di Civitanova Marche. Anche questo nuovo piccolo, grande evento ecologico è stato ideato e promosso da Adriatica Oli SB e coordinato dall’agenzia di comunicazione della sostenibilità GoodCom SB.

Da molti anni, l’azienda marchigiana è impegnata nella difesa degli ecosistemi attraverso la riforestazione e la messa a dimora di alberi e arbusti autoctoni. Per questo, sostiene finanziariamente le iniziative di Amicambiente con parte del denaro che ricava dalla raccolta degli oli vegetali esausti presso i ristoratori suoi partner. Infatti, questo rifiuto alimentare altamente inquinante può essere trasformato in biocarburante, contribuendo significativamente a ridurre le emissioni di CO2 in atmosfera.

Gli scout di Civitanova e la celebrazione del World Thinking Day

50 ragazzi e 5 capi del Gruppo Scout di Civitanova Marche hanno partecipato attivamente alla piantumazione per celebrare il World Thinking Day in onore del loro fondatore Robert Baden-Powell. L’iniziativa è stata un’occasione per riflettere sui valori dello scoutismo: la cooperazione, il volontariato e la sostenibilità. Ideali condivisi anche da Adriatica Oli SB.

Mettere in pratica le parole di Baden-Powell

Il motivo per cui gli scout hanno partecipato a questa piantumazione sta in una famosa massima di Baden-Powell che esorta a “lasciare il mondo un po’ migliore di come lo abbiamo trovato”. Attraverso Amicambiente, Adriatica Oli SB abbraccia questo principio e non si accontenta di professarlo, ma ci tiene anche a trasformarlo in azioni concrete. L’azienda è convinta, infatti, che alle parole debbano sempre seguire i fatti.

150 nuove piante autoctone: una difesa per l’ambiente

La nostra esperta botanica Martina Zura Puntaroni ha curato la messa a dimora delle 150 nuove piante ricevute in dono da Adriatica Oli SB. Gli alberi e gli arbusti, tra cui noccioli, alloro, mirto, melograni e cotoneaster, fungeranno da siepe ripariale rispetto ai campi circostanti coltivati con metodi tradizionali. Inoltre, rappresenteranno una fonte di cibo per l’avifauna e i mammiferi selvatici, purtroppo sempre meno numerosi perché messi in fuga dall’agricoltura intensiva.

La storia delle piante: viaggio nella tradizione

Durante la piantumazione, Martina Zura Puntaroni ha parlato ai ragazzi dell’urgenza di piantare nuovi alberi per rendere l’aria più respirabile. Per di più, ha attirato la loro attenzione sull’importanza di riciclare correttamente gli oli vegetali esausti che, se dispersi nell’ambiente, inquinano terra, falde acquifere e corsi d’acqua, mettendo in pericolo la vita della flora e della fauna. Inoltre, ha raccontato alcuni miti e leggende legati alle specie vegetali, dando vita a un momento educativo interessante e coinvolgente.

Fattoria didattica: un luogo di conoscenza e connessione con la natura

La Fattoria didattica “Le erbe e il mare” è anche la Casa delle Erbe, fondata da Maria Sonia Baldoni. Oltre alle piantumazioni, la fattoria ospita corsi sulle erbe spontanee, sulla storia e sulle leggende che legano queste erbe al mondo contadino e alle usanze dei nostri antenati.

In questo luogo è facile ritrovare la connessione con la madre terra e con la nostra natura più vera e profonda. Qui si impara a vivere in armonia con il creato e al ritmo delle stagioni, si apprendono tradizioni antiche ormai dimenticate e si condividono progetti e idee.

Il contributo di tutti: Adriatica Oli SB e la community di Amicambiente

Adriatica Oli SB continua a promuovere azioni virtuose, come esorta il motto di Amicambiente: “Alimentiamo buone pratiche”.  Così facendo, allarga sempre più la community di individui attivamente impegnati in favore della sostenibilità. Anche delle piccole iniziative come questa possono generare impatti significativi, purché coinvolgano molte persone. Ognuno di noi può dare il proprio contributo. L’unità nella partecipazione è fondamentale per realizzare progressi rilevanti.

Torna in alto