Ampliamento e riqualificazione del verde urbano a Pescara

Nella mattinata dello scorso 30 marzo, in Via Vincenzo Gioberti, si è svolta una prima piantumazione simbolica alla presenza di alcuni rappresentanti dell’amministrazione comunale e – con nostra immensa gioia – degli alunni dell’Istituto Comprensivo 5 di Pescara. Come è già avvenuto in altre località dove abbiamo promosso piantumazioni, anche questa iniziativa puntava a sensibilizzare le nuove generazioni sull’importanza della tutela del patrimonio arboreo della città che, oltre a essere decorativo, svolge funzioni utili a vari livelli:

  • ecologico, perché mitiga gli effetti del cambiamento climatico e dell’inquinamento
  • preventivo e protettivo, perché contribuisce a contrastare il dissesto idrogeologico
  • culturale, architettonico ed estetico, perché il verde è un aspetto peculiare del nostro patrimonio urbano e paesaggistico e rende tutto più bello
  • sociale e ricreativo, perché offre alla comunità luoghi dove rilassarsi e socializzare
  • e infine sanitario, perché è dimostrato che la natura migliora il benessere e lo stato psico-fisico delle persone.

Il resto delle 45 essenze arboree e arbustive autoctone idonee al contesto urbano, fornite dal vivaio “Piccinini Artemio” di Pagliare del Tronto, sarà collocato lungo il Viale Edoardo Scarfoglio e nei parchi “Caserma Cocco” e “Villa de Riseis”, tutte zone in cui il verde è andato perduto o scarseggia. Tra queste essenze vi sono pini, tigli, frassini, viburni e mirti.  

Come sempre, siamo grati alle autorità locali, nella fattispecie il Vicesindaco di Pescara Gianni Santilli e l’Assessore all’Ambiente Isabella Del Trecco, che erano presenti all’evento, per la disponibilità e la sensibilità con cui hanno accolto la nostra iniziativa. Senza l’Ufficio Parchi e Verde Pubblico del Comune di Pescara, poi, non avremmo potuto effettuare la messa a dimora.

Ma la cosa che ci ha rallegrato di più è stata la presenza degli alunni dell’Istituto Comprensivo 5 di Pescara. In fondo, è per loro e per tutti i bambini del mondo che promuoviamo queste iniziative. I bambini sono il nostro futuro, un futuro del quale dobbiamo prenderci cura concretamente se vogliamo passare dalla speranza all’azione, dalle buone intenzioni alle buone pratiche.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to Top